mercoledì, Maggio 27, 2020
Home Spazio Una stella due volte il nostro sole è stata inghiottita da un...

Una stella due volte il nostro sole è stata inghiottita da un buco nero supermassiccio

Una stella due volte il nostro sole è stata inghiottita da un buco nero supermassiccio

Per la prima volta siamo stai in grado di registrare la distruzione di una stella grande due volte il sole da un buco nero super massiccio

Si tratta di un evento rarissimo, quello registrato  da un gruppo internazionale di astronomi provenienti da 26 istituzioni di tutto il mondo, guidati da Seppo Mattila dell’Università di Turku in Finlandia e da Miguel Perez-Torres dell’Istituto di astrofisica di Andalusia in Spagna.

- Advertisement -

L’avvistamento arriva dopo oltre dieci anni di studi: originariamente, i ricercatori stavano monitorando una coppia di galassie in collisione nota come Arp 299, a circa 150 milioni di anni luce dalla Terra. A partire dal 2005, gli astronomi hanno scoperto una raffica di emissioni infrarosse provenienti dal nucleo di una di queste galassie, che si stavano espandendo a un quarto della velocità della luce, formando un “getto” luminoso.

l raro fenomeno che porta alla disgregazione delle stelle, noto come “evento di distruzione mareale” (Tde, dalle iniziali dell’inglese tidal disruption event), si verifica quando una stella viene catturata dal buco nero supermassiccio tramite la sua invincibile attrazione gravitazionale: come spiegato dall’Istituto Nazionale di Astrofisica, “le forze mareali deformano la stella, la fanno a pezzi creando un flusso di detriti che poi cadono verso il buco nero, illuminando lo spazio circostante con getti luminosi di plasma ed energia

Una stella due volte il nostro sole è stata inghiottita da un buco nero supermassiccio

Mai prima d’ora gli astronomi erano stati in grado di osservare direttamente la formazione e l’evoluzione del getto creato da uno di questi eventi. Miguel Perez-Torres dell’Istituto Astrofisico di Andalusia, che ha pubblicato un rapporto sul tema sulla rivista Science è rimasto sorpreso su questo incredibile fenomeno.

Questa scoperta è solo la punta dell’iceberg e ulteriori scoperte associate all’osservazione dei buchi neri possono essere ancora più affascinanti. “Quando si cercano eventi di questo tipo usando i raggi infrarossi e i radiotelescopi, saremo in grado di scoprire molte cose e imparare molto da questi fenomeni.

A cura di universo7p

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Russia: scoperta una presunta Piramide simile alla Grande Piramide d’Egitto

Un gruppo di turisti appassionati di spedizioni nel nord della Russia hanno presumibilmente scoperto un'enorme montagna con la forma esatta della...

La Cina punta Marte e i suoi misteri con una missione a luglio

La Cina verso Marte con una sonda che ha il compito di esplorare i Misteri di Marte Marte rimane un...

Enochiano: Il misterioso linguaggio perduto degli angeli

Il linguaggio perduto degli angeli chiamato ENOCHIANO Da secoli gli esseri umani hanno avuto diverse lingue parlate e scritte,...

Scoperte Misteriose stanze sotto al Muro del Pianto

Una sensazionale e misteriosa scoperta sotto il Muro del pianto di Gerusalemme Un gruppo di ricercatori che hanno effettuato degli...

Registrate Anomalie nel campo magnetico terrestre

Secondo gli scienziati il campo magnetico terrestre sta cambiando di intensità Le anomalie del campo magnetico terrestre rilevate dagli...

X-37B: Il misterioso aereo spaziale parte per una missione segreta

Il misterioso aereo spaziale dell'esercito americano X-37B è di nuovo in orbita , ma la sua missione non è dovuta a saperlo

L’uomo di Marree: Il misterioso gigante visibile dallo spazio.

L'Uomo di Marree: un mistero ancora da svelare A 20 anni dalla sua scoperta,L'Uomo di Marree continua ad essere...
error: