Steven Strong: Scultura rivela origine della creazione umana

0

Steven Strong: Scultura rivela origine della creazione umana

Alcuni documenti d’archivio di grande importanza, relativi a studi, i siti e le conclusioni che Frederic Slater (Presidente della Australian Società Archeologica of Australia), insieme a uno stuolo di collaboratori ben collegato, ha condiviso apertamente nell’arena pubblica nel 1937 . Secondo gli archivi, questo gruppo di studiosi erano convinti che alcune (allora) le incisioni rupestri scoperte di recente sono stati di ispirazione egizia, e ha fatto riferimento ad una piattaforma di roccia nei pressi della  Grotta del Boomerang d’oro che ci eravamo precedentemente sorgeva su – ed è venuto a alla stessa conclusione.

Evan ha cercato on-line per ulteriori dettagli su quel particolare sito, e lì, tra una discussione Newcastle University su questa posizione e la sua archeologia, era una fotografia. La figura è raffigurato era piuttosto insolito feto semi-embrionale, e con nostra grande sorpresa – e delizia – è stato affermato che questa icona rappresentava le Pleiadi.

L’embrione Pleiadi

 

La nostra reazione è stata immediata. Entrambi abbiamo subito riconosciuto il simbolo, dove è stato trovato, e come dramatically racconto del viaggiatore della Grotta del Boomerang d’Oro era stato esteso – nei cieli e di là. Sapendo quanto sacra questa grotta era, specificando l’inizio di esseri umani moderni, che avevamo precedentemente conosciuto dei dettagli generali, ma nessuna delle specifiche. Questo ha cambiato tutto.

Inizialmente adottata dalla precisione dell’artista e l’impressionante serie di enormi figure umane, abbiamo visto la piccola figura a destra della ‘donna in piedi’ e l’ho portato a essere, con qualche esitazione, un nuovo figlio Borne. Ma questa spiegazione è seduto a disagio, perché ogni altra figura umana: ecco rappresentativo e proporzionale alla vera figura umana. In confronto, il ‘baby’ appare così strano e distorto e assomiglia solo vagamente un bambino. Si è né svolge né curato dalla femmina più vicina, anzi è seduto accanto tibia della donna, ma non toccare né dipendente da lei. Non vi è inoltre alcuna culla o piatto tradizionale coolaman raffigurato.

Deliberatamente in disparte dagli altri, questa figura embrionale è la prima incisione nella galleria. La figura più importante e più alta è la femmina, e fino a quando siamo stati avvertiti del marcatore costellazione, ci aveva assunto il racconto iniziato con lei. Ma i tre figure umane-simili e il sacro d’oro Boomerang vengono dopo, non prima, l’indicatore costellazione. Il racconto della creazione non inizia con lei, inizia le Pleiadi.

Eravamo già consapevoli che questa galleria vengono elencati gli agenti coinvolti nella creazione degli esseri umani moderni, ma non abbiamo mai avuto un solido fondamento tale archeologico su cui basare la nostra fede in un coinvolgimento off-mondo, fino ad ora.Sapendo che rappresenta le Pleiadi, che piccola icona aggiunge così tanto a questa antica registrazione originale della genesi dell’umanità; fornisce un’introduzione, un luogo di ambiente ed un contesto genetico. Per quanto ci riguarda, questa è la prova più convincente di un antico lignaggio delle Pleiadi in questo continente abbiamo visto.

La Luce che brilla Far Off

L’unica questione irrisolta riguarda se la donna raffigurata era dalle Pleiadi. Il posizionamento della firma Pleiadi accanto a lei stinco sinistro, con la mano destra tesa e toccando un’altra donna che potrebbe essere visto come fluttuante nello spazio (forse in transito verso la Terra) certamente aggiunge peso a tale interpretazione.

La seconda donna galleggiante raggiunge in avanti e tocca un maschio che è in piedi su un terreno solido, vicino al boomerang sacro. Noi non abbiamo mai detto o no che il maschio effettivamente toccato, o stava raggiungendo verso l’oggetto sacro – che una parte della narrazione non abbiamo potuto determinare anche quando si sta in loco.

Ma per ora c’è almeno una certezza: all’inizio della creazione dell’umanità, esseri provenienti dalle Pleiadi stavano accanto ai primi esseri umani. Almeno 5.000 anni fa, questo magnifico pezzo d’arte figurativa è stato creato in un modo che non potrebbe mai essere affermato di essere criptico o simbolico; questo non era arte astratta, e non dovevamo essere domande.Si tratta di un racconto della creazione, ed è iniziato nel Pleiadi. Questo è ciò che è stato inciso. Da quel punto di partenza, i dettagli sono ancora aperte per l’esame.

Questa scoperta fortuita è l’ultimo chiodo nella bara di qualsiasi che negano la presenza pleiadiano in tempi antichi in Australia. Certo, avevamo già visto otto incisioni UFO-come in Bambara e un 2 x 4 metri beccato “Star Fish” nelle vicinanze …. abbiamo in nostro possesso metallo e cristallo oggetti trovati nella zona …. sappiamo che la traduzione di Frederic Slater della Prima Lingua sottolinea che gli Esseri Creazione “sono venuti sulla Terra” da “una luce che brilla lontano” …. e al di là di queste verità è l’ originale  verità: la storia originale Dreaming “Le Sette Sorelle” è l’unica narrazione antica che è universalmente noto a tutte le tribù originali, che trascende tutti tribale, la lingua e confini geografici. Ma nulla tacere oppositori come l’archeologia solido. E questo è archeologia solida.

Gli antichi custodi originali sono incise le linee nella roccia che iniziano con la lontana costellazione delle Pleiadi, e culmina nel principio di umanità. La ragione per questo è stato fatto è semplice; la nostra storia qui inizia una lunga via d’uscita c’è. Quella era la loro verità eterna e rimane nostri antenati collettiva.

Per ulteriori informazioni, controllare il mio precedente articolo ” Fa La Grotta di The Golden Boomerang Contenere profonda e antica Pre-Historic Incisioni Rupestri? ”

 

Circa l’autore:  Steven Strong è un ricercatore australiano basato, autore ed ex insegnante di scuola superiore con un background in archeologia. Egli è stato coinvolto nella formazione di un Diploma di Laurea di aborigeni Educazione per NSW Department of Education, scrivendo unità sul diritto tradizionale e Storia Contemporanea. Ha anche co-autore di grande successo “Aboriginal Australia: una lingua e kit culturale”.

Insieme al suo figlio Evan, Steve ha co-scritto 4 libri:  Costruire una mappa del Nuovo Mondo ,  Dreaming di Maria Maddalena  e  Forgotten Origin  (pubblicato dalla University Press of America) e la loro ultima pubblicazione  Evitato , che a fondo confuta la teoria Out-of-Africa della storia umana ed esamina le testimonianze archeologiche e DNA che suggerisce l’Australia è dove gli esseri umani moderni derivati.

universo7p

 

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept

error: