Scienziato: L’universo potrebbe essere il cervello di una civiltà aliena super avanzata

0

Scienziato: L’universo potrebbe essere il cervello di una civiltà aliena super avanzata

E se L’universo fosse il risultato di una forma usata da alieni avanzati per trasferire il loro mondo?

I segreti del cosmo potrebbero risiedere nella biologia invece che nella fisica? Insomma, l’Universo è vivo? Il primo in Occidente a concepire l’universo come un grande organismo fu il filosofo greco Anassagora che in opposizione al meccanicismo atomistico pensava all’esistenza di un Nous (mente) che organizzasse il cosmo risollevandolo dal caos originario. Ma l’idea dell’universo come organismo vivente è stata ampiamente formulata anche da Platone, poi dagli stoici, da Plotino e dal neoplatonismo.

Scienziato: L’universo potrebbe essere il cervello di una civiltà aliena super avanzata
Scienziato: L’universo potrebbe essere il cervello di una civiltà aliena super avanzata

Caleb Scharf , astrofisico e direttore di astrobiologia della Columbia University, New York (USA) in un articolo per la rivista scientifica ‘Nautilis lancia una nuova ipotesi su cosa potrebbe essere l’universo ,ovvero che l’universo rappresenta il “cervello” di una razza aliena super avanzata.

Caleb Scharf opera nel campo della scienza dei pianeti extrasolari e astrobiologia, Scharf   imposta la sorprendente idea che una specie aliena potrebbe essere così avanzata da essere indistinguibile dalla stessa fisica. “Probabilmente il nostro universo“, continua, “rappresenta una delle nuove forme in cui qualche altra civiltà può aver trascritto il proprio mondo“ In dettaglio,  ipotizza che il nostro universo possa essere la “mente” di una razza aliena avanzatissima.

Nel suo articolo, Scharf sottolinea che solo il cinque percento dell’universo è composto di materia che conosciamo e comprendiamo, mentre il 27 percento è considerato come “non visto” e misterioso. Inoltre, lo scienziato crede che la materia oscurapotrebbe contenere una vera complessità” e, forse, può essere essa stessa il posto dove “tutta la vita tecnologicamente avanzata finisce o dove la maggioranza della vita è sempre stata“.

Quale migliore modo“, si domanda il ricercatore “per sfuggire agli spiacevoli capricci di esplosioni di supernove e di raggi gamma se non quello di assumere una forma immune alle radiazioni elettromagnetiche?“. Se una civiltà ha compreso come codificare i sistemi viventi, “tutto quello che necessita è costruire un sistema di trasferimento dati da materia normale a materia oscura. Una stampate 3D“, conclude, “di materia oscura

Questa nuova teoria sicuramente farà discutere molto gli ambienti scientifici …

Votazioni
Creato il
Articolo
Scienziato: L’universo potrebbe essere il cervello di una civiltà aliena super avanzata
Autore
51star1star1star1star1star

Leggi anche

Loading...

Leave A Reply

Your email address will not be published.

error: