Anche la Russia crea “L’arca di Noè” genetica

0

L’Università statale di Mosca ha infatti promosso la creazione di un database contenente il DNA di tutte le forme viventi, quelle attuali e  quelle estinte, del nostro pianeta.

L’idea non è nuova. Sappiamo, ad esempio, che anche la Gran Bretagna– a partire dal 1996- ha iniziato a raccogliere e a conservare il materiale genetico degli animali a rischio estinzione, nella speranza che in un prossimo futuro, con il perfezionamento delle tecniche di clonazione, sia possibile ripopolare il pianeta. Il progetto- promosso dalla Zoological Society di Londra, dal Museo di Storia Naturale e dall’Università di Nottingham- si chiama “Frozen Ark”, Arca Congelata.

3

In Norvergia, invece, il governo ha deciso di mettere al sicuro tutti i semi di tutte le piante conosciute. Sono custoditi in un vero e proprio bunker, una struttura a prova di bomba atomica e di catastrofe naturale  costruita sulla remota isola di Spitsbergen,  nell’arcipelago delle Svalbard, a 1200 chilometri dal Polo Nord. Il progetto, denominato “Svalbard Global Seed Vault”, ovvero “Deposito mondiale dei semi di Svalbard”, intende prevenire la perdita del patrimonio genetico tradizionale in ambito vegetale.

NOE-NORVEGIA

Ora, in questa corsa alla preservazione della biodiversità terrestre- sempre più in bilico- interviene la Russia, con il programma “Arca di Noè”

La costruzione dell’edificio che ospiterà la banca, con 430 chilometri quadrati di superficie, terminerà entro il 2018. Il progetto ha ricevuto un finanziamento di un miliardo di rubli, circa 140 milioni di euro. “Questo ci permetterà di stoccare vari tipi di materiale cellulare, che potremo poi riprodurre”, ha spiegato Sadivnichy, “e ci sarà anche un sistema informatico per condividere le informazioni”. Della ricerca del materiale per la superbanca genetica si occuperanno tutti i dipartimenti scientifici dell’università. “Se il progetto si realizzerà”, conclude il rettore, “rappresenterà un grosso passo in avanti per la Russia che sarà la prima nazione ad aver creato una reale Arca di Noè”.

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept

error: