Il professore Ernst Muldashev e le misteriose tombe dei giganti

0

Il professore Ernst Muldashev e le misteriose tombe dei giganti

Un gruppo di scienziati russi guidati dal professore Ernst Muldashev , direttore del russo Eye e Chirurgia Plastica Center,  partì per una spedizione in Siria, Libano ed Egitto . Avendo visitato molti luoghi di interesse storico, gli scienziati  cercarono  di svelare i più grandi misteri della civiltà umana. La ricerca ha dato risultati sensazionali.

I ricercatori infatti  hanno scoperto tombe di giganti in Siria, tra cui secondo gli scienziati La tomba di Abele, il secondo figlio di Adamo ed Eva,il primo martire e pastore nella Bibbia,  la più famosa è significativa tomba di tutti i tempi , una struttura di granito lungo circa sei metri e larga 1,80 metri, con  orifizi sui lati della lapide trovata nelle vicinanze di Damasco  capitale della Siria.

Il professore Ernst Muldashev e le misteriose tombe dei giganti

il professor Muldashev spiega

che i Musulmani non permettono di aprire la tomba.

“La lunga ricerca, infine, ha portato alla scoperta ad  altre gigantesche tombe situate vicino la città di Aleppo in Siria. Queste tombe  sono considerate sacre . Ernst Muldashev afferma che gli fu negato  di fare degli scavi sul sito.

La gente del posto mostrarono agli scienziati  un’altra tomba di un gigante. Si trova sulla cima di una collina a circa 20 chilometri di distanza dalle tombe della città di Aleppo . I locali chiamano il luogo con il nome  “La tomba dell’uomo  di 7,5 metri.” Il gigante è stato chiamato “Maometto Attaul”. La leggenda narra che il gigante scese dallo Yemen. Era considerato L’uomo dei miracoli. E ‘stato ucciso e sepolto nel locale.

Secondo il professor Muldashev  esistono prove  che i giganti vivevano  sulla Terra non molto tempo fa ma purtroppo esiste il  Cover Up  che non permette di divulgare certi segreti.

Ad esempio, in Asia, è possibile trovare una descrizione molto dettagliata del Buddha. Il libro si intitola “60 particolarità e 32 caratteristiche del Buddha”.

Si dice che il Buddha era un uomo molto alto, aveva  caratteristiche di cui sopra corrispondono a quelle del popolo di una precedente generazione cioè Atlantidei. Perché dovremmo ignorare le leggende sui giganti e titani continua Muldashev ?

Perché non dovremmo tenere conto delle impronte nette di un gigante in Ain Dar ? E, ultimo ma non meno importante, perché dovremmo prendere in considerazione le reali tombe dei giganti  come mistificazione?

La scoperta del professor Muldashev  fu annunciata nove anni fa. Non abbiamo sentito piu’ nulla di queste scoperte.  È stato per davvero un controverso reperto archeologico insabbiato dal Cover Up ? Riusciremo mai a conoscere meglio la straordinaria tomba di Abele?

Redazione Universo7p

 

 

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

error: