Marte: Ecco la città autosufficiente che ospiterà 1 milione di persone

1

Marte: Ecco il progetto della città autosufficiente che ospiterà 1 milione di persone

Il Pianeta Marte ha sempre affascinato il genere umano e in molti si sono chiesti se un giorno si potrà vivere su Marte.

Una risposta concreta è stata data grazie al progetto di ABIBOO Studio, presentato al concorso della The Mars Society e sviluppato dalla rete SONet, un team internazionale di scienziati di cui hanno presentato una nuova realtà chiamata Nüwa (una città su Marte autosufficiente) che, sempre secondo questo gruppo di scienziati, potrà essere costruita entro il 2054 sul Pianeta Rosso.

Lo scopo è quello di costruire Nüwa sul pendio di una delle scogliere marziane, a Tempe Mensa, dove, non solo l’accesso all’acqua è abbondante, ma ha anche la possibilità di permettere la costruzione di questa città in verticale all’interno della roccia, il che diminuirebbe l’effetto della pressione atmosferica e delle radiazioni, queste ultime mortali senza riparo.

Se dovessimo costruire gli edifici come sulla Terra, gli edifici tenderebbero a esplodere per la pressione. La radiazione solare e gamma su Marte ci ha costretti a costruire spazi che non sono direttamente esposti al cielo”, afferma Alfredo Muñoz, fondatore di ABIBOO Studio,

Il progetto include cinque città, con Nüwa come capitale. Ogni città ospita tra 200.000 e 250.000 persone.

COME SARÀ LA CITTÀ SU MARTE

moduli in forma tubolare di 10 metri di diametro e 60 di lunghezza , con capienza per due piani, avranno usi diversi , sia residenziali che lavorativi, e comprenderanno aree verdi e spazi dedicati all’arte, oltre a ‘zone neve’ che aiutano a dissipare il calore e pulire l’aria.

Questi “macro edifici” saranno collegati da una rete tridimensionale di tunnel. Inoltre, ci saranno orti urbani chiamati ‘ Green Domes ‘ di due tipologie: alcuni saranno parchi dove sarà consentita la presenza di persone e gli altri avranno una vegetazione sperimentale con un’atmosfera prettamente marziana.

Marte: Ecco la città autosufficiente che ospiterà 1 milione di persone

Per collegare gli edifici di questa città su Marte , verrà realizzato un sistema di ascensori ad alta velocità e nel punto più alto della scogliera – la Meseta – verranno realizzate le infrastrutture per la produzione di cibo ed energia.

Nel fondovalle sono invece previste strutture per ospitare ospedali, scuole e università ; Sono inoltre tenuti in considerazione gli spazi per attività sportive, culturali e commerciali. Un treno comunicherà con la navetta spaziale. Inoltre, per il trasporto all’interno di Nüwa ci sarà un sistema di autobus e treni leggeri.

Vi lasciamo al video progetto.

A cura di universo7p

Loading...
CopyAMP code
1 Commento
  1. Sergio Mincarini dice

    La città da costruire su Marte è solo nella fantasia di uomini e scienziati senza coscienza ai quali non sarà permesso realizzare questo per poi inquinare tale pianeta del materiale inquinante che abbiamo in Terra e fin quando l’uomo non è in grado di armonizzarsi con la Natura, ciò non sarà permesso da Leggi universali e da Esseri molto evoluti, moralmente e tecnologicamente, che mantengono in virtu’ le rigide leggi divine e non perché l’uomo possa andare con la sua scarsa evoluzione spirituale di oggi a portare squilibrio su altri pianeti a suo uso e consumo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

error: