mercoledì, Febbraio 21, 2024
HomescienzaLeonardo Da Vinci comprese il segreto della gravità prima di Newton

Leonardo Da Vinci comprese il segreto della gravità prima di Newton

Leonardo Da Vinci comprese come funziona la gravità quasi 200 anni prima di Newton

Recenti studi condotti da un team di scienziati del California Institute of Technology (Caltec) hanno rivelato che Leonardo Da Vinci comprese la forza di gravità nel XVI secolo, molto prima che Galileo, Newton ed Einstein elaborassero le proprie teorie sull’attrazione reciproca tra gli oggetti.

Non solo il Genio aveva fatto la scoperta con circa due secoli di anticipo , ma lo studio rileva anche come Leonardo da Vinci condusse anche diversi esperimenti per comprenderne la natura.

La chiamava “attrazione di un oggetto all’altro”  dove rifletteva sul come questa “attrazione” potesse influenzare la dinamica del volo degli uccelli o della caduta dell’acqua.

I responsabili dello studio, che hanno pubblicato sulla rivista Leonardo la scoperta sono rimasti stupefatti, tre cui Morteza Gharib, uno degli autori del lavoro che ha commentato –

Era molto avanti rispetto ai suoi tempi. Non riusciva ad aspettare il futuro”. 

Tale scoperta è stata fatta grazie al Codice Arundel, una raccolta di centinaia di manoscritti composti tra il 1478 e il 1518 dallo stesso Leonardo da Vinci

Tra gli schizzi di Leonardo Da Vinci vi è una serie di triangoli generati da particelle simili alla sabbia che fuoriescono da un barattolo.

Nelle carte, Da Vinci descrisse in modo dettagliato l’esperimento che coinvolge una brocca d’acqua dove cerca di spiegare matematicamente l’accelerazione dovuta alla gravità. Poiché Da Vinci aveva l’abitudine di usare la scrittura speculare, le note furono capovolte, tradotte e scansionate.

Leonardo Da Vinci comprese il segreto della gravità prima di Newton

I ricercatori affermano che Da Vinci si rese conto che “se il barattolo fosse tirato lungo un piano orizzontale alla stessa velocità della forza che tira verso il basso i granelli, la sabbia formerebbe l’ipotenusa di un triangolo”. per trovare la costante gravitazionale sulla Terra.

Sebbene ci fossero errori nei calcoli, gli scienziati ritengono che ciò che fermò da Vinci fu la limitazione degli strumenti disponibili all’epoca per risolvere i suoi concetti, come un modo per misurare il tempo

Tuttavia, gli esperti affermano che Da Vinci aveva compreso la gravità con una precisione vicina al 97% 

“Circa 500 anni fa, Leonardo Da Vinci ha tentato di svelare il mistero della gravità e la sua connessione con l’accelerazione attraverso una serie di ingegnosi esperimenti guidati esclusivamente dalla sua immaginazione e dalle magistrali tecniche sperimentali”, scrivono i ricercatori nel loro articolo.

Ricordiamo che alla fine del XVII secolo Sir Isaac Newton creò una legge di gravitazione universale e di attrazione reciproca degli oggetti; ciò avvenne 187 anni dopo che Da Vinci realizzò gli schizzi appena studiati. Secoli dopo, nel 1907, Albert Einstein sviluppò il principio di equivalenza.

di universo7p

Loading...
universo7p
universo7phttps://www.universo7p.it/
Universo7p News su Misteri, mistero ufo, Anunnaki nibiru elohim, notizie Alieni e ufonews Misteri Ufologici Spazio, notizie sulla Scienza.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

News