Il radar conferma la teoria di una stanza segreta nella tomba di Tutankhamon

0

Nuove analisi effettuate tramite Georadar ( metodo  che si basa sull’immissione di brevi impulsi elettromagnetici ad alta frequenza, ripetuti con continuità ed emessi da un’antenna posta in prossimità della superficie da indagare) nella tomba del Faraone Tutankhamon a Luxor, nel sud dell’Egitto, hanno infatti confermato al 90% l’esistenza una stanza segreta che potrebbe essere la camera di sepoltura della regina Nefertiti.

A dare l’annuncio è stato il ministro delle Antichità Mahmoud el Damant.

L’egittologo britannico che si è occupato dei lavori, Nicholas Reeves, ha aggiunto che svolgerà ulteriori indagini per stabilire se la tomba di Tutankhamon contenga passaggi per una camera nascosta, tra cui quello che ritiene essere la tomba della regina Nefertiti.

01nefertitiscan-ngsversion-1448703598206-adapt-676-1

In precedenza avevamo affermato che c’era una probabilità del 60% che qualcosa si nascondesse dietro le mura. Ma ora, dopo la lettura iniziale delle scansioni, ne siamo convinti al 90%“, ha detto Damaty. La teoria di Reeves è che Re Tut, morto giovane alla sola età di 19 anni, sia stato sepolto in tutta fretta in una tomba non costruita apposta per lui.

Il luogo prescelto sarebbe stato appunto una camera mortuaria nella Valle dei Re, proprio accanto alla tomba di Nefertiti. Si ritiene che la regina, che visse nel XIV secolo A.C., ricordata per aver compiuto insieme al marito Akhenaton la rivoluzione monoteista in Egitto, fosse la madre di Tutankhamon.

tutankhamon4

Il ministro ha spiegato che per raggiungere la stanza serviranno circa tre mesi. Se si trattasse davvero della tomba di Nefertiti, la regina la cui bellezza è stata immortalata in un busto di 3.300 anni fa conservato al Museo Egizio di Berlino, sarebbe una scoperta molto importante per gettare nuova luce su uno dei periodi più misteriosi nella storia dell’antico Egitto .

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

error: