I Plutoniani e i Loku.

0

I Plutoniani e i LokuGli alieni buddisti e la profezia sulla terza Guerra Mondiale

I Plutoniani e i Loku. Una curiosa e interessante storia sulle razze aliene ci giunge dalla Thailandia, a tre ore di strada a nord di Bangkok, a Nakhon Sawan, che si traduce in “Città del Paradiso” dove, immersa in una piantagione di canna da zucchero, si erge una piccola collina chiamata Khao Kala.

Da anni questa collina attrae molti appassionati di UFO ed extraterrestri per la frequenza degli avvistamenti che si verificano nei pressi della grande statua del Budda che si innalza sotto l’antica statua “Naga”, un serpente a sette teste, e nei pressi di diverse altre statue buddiste, sparse nel territorio, tra cui una chiamata “l’impronta del Buddha,”che si trovano nelle vicinanze dove vi è anche un lago infestato da coccodrilli.

La collina è anche denominata “Collina 145” e, secondo i resoconti di alcuni testimoni intervistati dal Bangkok Post, nasconderebbe un wormhole segreto che consentirebbe agli alieni di viaggiare tra dimensioni diverse. Wassana Chuensamnaun, una delle principali attiviste del gruppo UFO KhaoKala, che ha lasciato il lavoro come infermiera per fondare il movimento, ha affermato: “Prima che mio padre morisse (nel 2000), ci ha insegnato a comunicare con gli alieni”.

Inoltre aggiunge che la meditazione e la comunicazione con gli alieni hanno dato loro l’opportunità di “viaggiare nello spazio e nel tempo” con l’aiuto del potere della mente. Attualmente, circa un centinaio di persone sono membri permanenti del gruppo ufologico Khao Kala. Indossano abiti bianchi e spesso escono a pregare e meditare davanti alla statua del grande Buddha in cima alla collina.

Wassana ha raccontato che le origini della presunta attività extraterrestre iniziò già nel 1997, quando suo padre, il sergente maggiore Cherd Chuensamnaun, immerso nella meditazione buddista, un giorno ricevette messaggi mentali da esseri che riteneva alieni. Lo ha raccontato anche alla sua famiglia che lo ha deriso.

Wassana afferma: “Ho chiesto a mio padre di dire agli alieni di mostrarsi e il giorno successivo, gli alieni hanno inviato un’energia che ha fatto muovere mio fratello e mio cognato contro la loro volontà“. Afferma che i due uomini sono stati tirati su dal divano del soggiorno e fatti girare contemporaneamente, come dervisci rotanti, fuori di casa e nel cortile.“Mi sentivo come se le gambe e le braccia dovessero girare“, aggiunge il cognato di Wassana, Jaroen Raepeth. “Non sono riuscito a controllarmi per quattro o cinque minuti. Non ho avuto paura. Entrambi giravamo“.

La cognata di Wassana sostiene di aver visto un UFO attraverso una finestra disopra della loro casa. “Era lungo circa 10 o 15 metri, a livello della cima dell’albero“. Un altro seguace del gruppo, residente a Bangkok, un certo Ploy Buranasiri, ha affermato di aver visto personalmente strani oggetti volanti nel cielo e di incontrare insolite creature “provenienti dal cielo”. I seguaci dell’UFO Khao Kala generalmente affermano che le astronavi argentee appaiono decorate con luci colorate o assomigliano ai vecchi UFO a cupola, circolari, visti nei film degli anni ’50.

I comunicati ricevuti con la fusione mentale da Wassana includono molti consigli su “karma“, “reincarnazione“, “avidità“, “paura” e altre preoccupazioni buddiste, tra cui l’esortazione a preoccuparsi dell’Apocalisse terrestre causata da guerra nucleare, cambiamenti climatici, malattie mutanti o altre“catastrofi”. Altri testimoni affermano che questi alieni vogliono dare ad alcune persone l’opportunità di comunicare con loro per conoscerli meglio.

I Plutoniani e i Loku.
I Plutoniani e i Loku.

E se la maggior parte di persone morissero per una prossima guerra nucleare, loro aiuterebbero i superstiti a ripristinare la civiltà umana.Un altro membro della comunità, Sukvasa Mukprom, 32 anni, che avrebbe visitato più volte la collina di Khao Kala, ha raccontato proprio di un’ imminente guerra che dovrebbe scoppiare, e afferma anche che i plutonici spaventano le persone con una varietà di profezie su disastri ambientali e catastrofi naturali che potrebbero influire anche sul loro mondo.Sarebbero due le razze di alieni contattate che collaborano assieme, una appartiene a un gruppo di alieni provenienti da Plutone, l’altra razza è rappresentata da un altro gruppo di alieni provenienti da un pianeta chiamato“Loku” o Logu Kata Paka Tigong, locato in un posto imprecisato della Via Lattea.

I plutoniani non hanno un corpo fisico e sono composti di energia, ma a loro volere pare possano anche apparire in forma fisica.Il leader alieno di Plutone nei comunicati presumibilmente incanalati attraverso Wassana tra il 1998 e il 1999, avrebbe rivelato: “Ho vissuto 10.000 anni”, e alla domanda “Quanto tempo ci vuole per viaggiare da Plutone a qui? avrebbe risposto: “Viaggio attraverso le dimensioni. È fisica avanzata. Viaggio con la mente”.

Gli abitanti di Logu Kata hanno, invece, un corpo fisico e possiedono tecnologie molto avanzate. Questi alieni sono apparentemente umanoidi, snelli, piccoli e argentei.

Le illustrazioni li raffigurano in piedi su due gambe con due braccia e una testa calva bulbosa, con una faccia appuntita sormontata da una singola antenna.Enormi, lucidi occhi neri a mandorla guardano sopra un naso sottile e una bocca in miniatura. Sembrano proprio i classici alieni che l’ufologia racconta.A mio avviso si potrebbero associare questi alieni, in base alla descrizione, ai Dropa o Dzopa che scesero nei pressi della zona isolata di Bayan-Kara-Ula nelle montagne vicino al confine cino-tibetano circa 12.000 anni fa.

Di Lucio Tarzariol per Universo7p

Segui Lucio su yuotube

Loading...
CopyAMP code

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

error: