Hatshepsut: Il Misterioso faraone cancellato dalla storia

0

Hatshepsut: La donna Faraone cancellata dalla storia

La storia del Faraone Hatshepsut ha lasciato perplessi molti ricercatori per millenni! La dinastia dei Faraoni d’Egitto è una delle più antiche linee di re mai registrate. Il suo studio ha affascinato diversi ricercatori e i reperti archeologici sul suolo egiziano sono considerati un ramo importante delle scienze umane. È comune per gli egittologi fare scoperte introverse bisognose di risposte.

Nell’antico Egitto, come in gran parte degli antichi imperi, era comune per gli uomini occupare le posizioni più alte nella corte reale. Per un uomo diventare Faraone e tralasciare il trono al suo primogenito era comune.

Il ritrovamento del sarcofago di Hatshepsut

Il sarcofago di Hatshepsut fu rinvenuto nel 1903 dal celebre archeologo Howard Carter che assieme al suo Team di ricerca, rimasero schioccati nel vedere atti vandalici sulla superficie del sarcofago che incitavano odio nei confronti del Faraone.

Inoltre, le statue del faraone che adornavano il luogo di sepoltura erano state intenzionalmente semi distrutte, rendendole quasi irriconoscibili. Una scena al quanto strana. Così i ricercatori hanno subito avviato uno studio per cercare di dare delle spiegazioni a questi gesti violenti nei confronti del Faraone Hatshepsut che nella lista dei grandi faraoni egizi, risultava essere un perfetto sconosciuto. Sotto in questa foto, potete osservare i geroglifici di Deir el-Bahari che mostrano il nome di Thutmose III a destra e quello di Hatshepsut a sinistra, completamente cancellati .

geroglifici di Deir el-Bahari

Come sappiamo, la morte nell‘antico Egitto non era considerata la fine ma, piuttosto l’inizio di un viaggio di felicità eterna. Inoltre, era comune lasciare tracce dell’esistenza di personaggi importanti come ad esempio un Faraone, era d’obbligo lasciare ricordi della sua esistenza nel mondo dei vivi. Una statua, un corpo, o almeno un nome per sostenere la sua memoria e garantire il suo viaggio nell’aldilà.

Statua DI Hatshepsut decapitata

I segni di tanto odio nei confronti della tomba di Hatshepsut e delle sue statue trovate tutte decapitate, avevano o scopo di  cancellare tutte le tracce della sua esistenza.

Chi era Hatshepsut?

Nata nel 1508 a.C., Hatshepsut era l’unica figlia del Re Thutmose I e della moglie Ahomose. all’età di 20 anni Hatshepsut ebbe la perdita del padre. Poco dopo, sposò il fratellastro Thutmose II, diventando la sposa reale e regina dell’Egitto. Dopo qualche anno, anche Thutmose II morì, lasciando il trono vacante a causa dell’età del figlio maschio destinato al trono, Thutmose III, che aveva solo tre anni.

Thutmose III sarebbe stato legittimato a regnare l’Egitto soltanto sposando l’unica figlia di Hatshepsut e Thutmose II, Neferura, ma la madre spostò di continuo la data del matrimonio. Hatshepsut divenne quindi Regina e Faraone dell’Egitto, raffigurata sovente come un uomo, incarnando perfettamente lo spirito di dualità tanto amato in epoca Egizia.

La ricchezza del regno durante il suo governo gli ha permesso di amplificare centinaia di progetti di costruzione; diventando una delle società di costruzioni più prolifiche nell’antico Egitto.

Tempio Funebre Hatshepsut
Tempio Funebre Hatshepsut

Una delle prime opere cui si dedicò fu ovviamente, come da tradizione, il proprio monumento funebre.

Si trova a Deir el-Bahri, vicino alla Valle dei Re, luogo di inumazione effettivo della donna, e ci mostra uno degli edifici meglio conservati giunti sino a noi dal Nuovo Regno Egizio.

A parte tutti i suoi successi come amministratore saggio ed efficiente, Hatshepsut ha vissuto il resto dei suoi giorni come faraone. La cosa incredibile è che, nei documenti trovati in terra egiziana, il suo nome venne cancellato su quasi tutti i documenti e edifici .

Gran parte della sua eredità è stata cancellata. Il suo nome fu rimosso dall’elenco dei re, molti dei suoi monumenti furono deturpati, le sue immagini furono scolpite dai muri di pietra, le sue statue furono demolite e le sue rappresentazioni geroglifiche furono dipinte con figure maschili. Molti dei faraoni che governarono anni dopo si presero persino il merito di molti dei loro progetti di costruzione.

Per molti anni, gli egittologi avevano pochissima conoscenza di Hatshepsut e del suo Impero. Fortunatamente, i tentativi di rimuovere la sua storia erano incompleti e alcune immagini del faraone esistono ancora. Il suo impero fu riscoperto nel 1822 quando gli studiosi dell’antico Egitto furono in grado di decodificare e leggere i geroglifici sulle pareti del suo tempio a Deir el-Bahri , dando un meritato riconoscimento a uno dei governanti di maggior successo dell’antico Egitto.

Dopo millenni, I motivi per cui hanno tentato di cancellare la sua esistenza non sono chiari. Alcuni storici ritengono che si sia trattato di un’operazione svolta a cancellare le tracce che vi sia stato un faraone donna a capo dell’Egitto. Altri sostengono che la cancellazione dei riferimenti ad Hatshepsut sia stata una campagna per relegare la donna al ruolo di reggente e non di Faraone, titolo che le sarebbe dovuto spettare più tradizionalmente dalle regole monarchiche egizie.

Loading...
CopyAMP code
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

error: