mercoledì, Maggio 27, 2020
Home Misteri IL File della Cia afferma che Adolf Hitler non si suicidò. Ma...

IL File della Cia afferma che Adolf Hitler non si suicidò. Ma andò a vivere in Sud America

IL File della Cia afferma che Adolf Hitler non si suicidò. Ma andò a vivere in Sud America

Questo documento  potrebbe riscrivere la storia: infatti in uno dei file desecretati della Cia, custoditi e conservati  dagli Archivi Nazionali Usa, afferma che Adolf Hitler non si suicidò  come ci hanno raccontato, ma ci racconta che sia sopravvissuto alla Seconda Guerra Mondiale,  ma anche che fu contattato in Colombia alla metà degli anni Cinquanta da un informatore dei servizi segreti americani. Lo ha sostenuto un agente dell’agenzia di intelligence in Sud America, dal nome in codice Cimleody-3.

Adolf Hitler non si sarebbe suicidato nel suo bunker, come è scritto in tutti i libri di storia, ma sarebbe sopravvissuto alla seconda guerra mondiale e nel dopoguerra sarebbe andato a vivere in Sud America 

- Advertisement -

IL File della Cia afferma che Adolf Hitler non si suicidò. Ma andò a vivere in Sud America
IL File della Cia afferma che Adolf Hitler non si suicidò. Ma andò a vivere in Sud America

Ma da dove arrivano queste Informazioni?

L’agente in questione sarebbe stato contattato da un amico che gli avrebbe detto che nel 1955 un ex ufficiale tedesco, Phillip Citroen, avrebbe confessato in via confidenziale che Hitler era ancora vivo. A sostenere la tesi ci sarebbe anche una fotografia, arrivata nelle mani sempre dell’agente segreto e contenuta nel file desecretato. Nella didascalia c’è scritto: “Adolf Schrittelmayor, Tunga, Colombia, America del Sud, 1954”. Nella foto con il führer c’è una persona: dovrebbe essere Citroen.

IL File della Cia afferma che Adolf Hitler non si suicidò. Ma andò a vivere in Sud America
IL File della Cia afferma che Adolf Hitler non si suicidò. Ma andò a vivere in Sud America

Se venisse confermato quando contenuto nel documento si andrebbe completamente a riscrivere la storia. Dalla fine della guerra infatti si crede che Hitler sia morto nel suo bunker insieme alla sua amante, Eva Braun, che aveva sposato il giorno prima. Per anni i sovietici hanno sostenuto di essere in possesso dei resti di Hitler. Nel 2009 però uno scienziato americano, Nick Bellantoni, aveva studiato il frammento di teschio in possesso dei russi e secondo lui si trattava di una donna tra i 20 e i 40 anni e non di Hitler.

Sono in molti, anche tra i funzionari e gli accademici, a ritenere che in realtà i sovietici non abbiano mai ucciso Hitler ed Eva Braun né bruciato i loro corpi.

 

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Russia: scoperta una presunta Piramide simile alla Grande Piramide d’Egitto

Un gruppo di turisti appassionati di spedizioni nel nord della Russia hanno presumibilmente scoperto un'enorme montagna con la forma esatta della...

La Cina punta Marte e i suoi misteri con una missione a luglio

La Cina verso Marte con una sonda che ha il compito di esplorare i Misteri di Marte Marte rimane un...

Enochiano: Il misterioso linguaggio perduto degli angeli

Il linguaggio perduto degli angeli chiamato ENOCHIANO Da secoli gli esseri umani hanno avuto diverse lingue parlate e scritte,...

Scoperte Misteriose stanze sotto al Muro del Pianto

Una sensazionale e misteriosa scoperta sotto il Muro del pianto di Gerusalemme Un gruppo di ricercatori che hanno effettuato degli...

Registrate Anomalie nel campo magnetico terrestre

Secondo gli scienziati il campo magnetico terrestre sta cambiando di intensità Le anomalie del campo magnetico terrestre rilevate dagli...

X-37B: Il misterioso aereo spaziale parte per una missione segreta

Il misterioso aereo spaziale dell'esercito americano X-37B è di nuovo in orbita , ma la sua missione non è dovuta a saperlo

L’uomo di Marree: Il misterioso gigante visibile dallo spazio.

L'Uomo di Marree: un mistero ancora da svelare A 20 anni dalla sua scoperta,L'Uomo di Marree continua ad essere...
error: