mercoledì, Maggio 27, 2020
Home Misteri Egitto: Scoperta una seconda sfinge

Egitto: Scoperta una seconda sfinge

Egitto: Scoperta una seconda sfinge

La scoperta di una seconda sfinge portata alla luce in Egitto, da alcun operai edili che stavano facendo dei lavori nei pressi tra Luxor e gli antichi di tempi di Karnak ha lasciato perplessi gli archeologi rimasti increduli a tale scoperta.
La seconda sfinge si trova esattamente ad Al-Kabbash Road, la strada che collega i due templi di Karnak e Luxor, costruiti entrambi intorno al 1400 a.C.
La scultura non è stata ancora riportata completamente alla luce; a causa del contesto ambientale in cui è collocata, per cui non è possibile estrarla dal terreno con una manovra diretta, il direttore generale del settore Antichità di Luxor, Mohamed Abdel Aziz, ha avvertito che saranno necessarie tutte le accortezze del caso e, quindi, più tempo per giungere al disvelamento definitivo del sensazione reperto archeologico.

gli scavi e il ritrovamento della seconda sfinge

I funzionari hanno confermato che la statua ha un “corpo di leone con una testa umana”.
In attesa di conoscere nuovi particolari, va detto che la scultura non raggiungerà le dimensioni della cosiddetta Grande Sfinge, lunga oltre 73 metri e alta 20.
La stessa area del ritrovamento, su cui sorgeva l’antica Tebe, è costellata in realtà di sfingi “minori”, tanto che la strada in costruzione è puntellata da queste statue.

Lo stesso, il ritrovamento è di notevole importanza, sia per la possibilità data ai visitatori di assistere dal vivo alle fasi di scavo, sia per l’aura che da sempre aleggia attorno alla figura mitologica tanto venerata dagli antichi Egizi.

Antico Egitto un tesoro nascosto sotto il deserto

Non è un caso che nel corso degli anni siano state fatte così tante scoperte in quello che era il territorio dell’Antico Egitto. Gli studiosi in questa circostanza hanno fatto presente che nel corso degli ultimi decenni sono state trovate diverse statue raffiguranti una sfinge di varie dimensioni e che negli anni a seguire potrebbero essere fatti ulteriori scoperte, anche di tombe appartenute a faraoni. Questo perché la civiltà egizia ha dominato sul nord Africa per quasi 3000 anni prima dell’arrivo dei romani e della inglobamento nell’allora repubblica. Si ritiene infatti che il primo faraone, Narmer, abbia governato intorno al 3100 a.C.

A cura di universo7p

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultimi articoli

Russia: scoperta una presunta Piramide simile alla Grande Piramide d’Egitto

Un gruppo di turisti appassionati di spedizioni nel nord della Russia hanno presumibilmente scoperto un'enorme montagna con la forma esatta della...

La Cina punta Marte e i suoi misteri con una missione a luglio

La Cina verso Marte con una sonda che ha il compito di esplorare i Misteri di Marte Marte rimane un...

Enochiano: Il misterioso linguaggio perduto degli angeli

Il linguaggio perduto degli angeli chiamato ENOCHIANO Da secoli gli esseri umani hanno avuto diverse lingue parlate e scritte,...

Scoperte Misteriose stanze sotto al Muro del Pianto

Una sensazionale e misteriosa scoperta sotto il Muro del pianto di Gerusalemme Un gruppo di ricercatori che hanno effettuato degli...

Registrate Anomalie nel campo magnetico terrestre

Secondo gli scienziati il campo magnetico terrestre sta cambiando di intensità Le anomalie del campo magnetico terrestre rilevate dagli...

X-37B: Il misterioso aereo spaziale parte per una missione segreta

Il misterioso aereo spaziale dell'esercito americano X-37B è di nuovo in orbita , ma la sua missione non è dovuta a saperlo

L’uomo di Marree: Il misterioso gigante visibile dallo spazio.

L'Uomo di Marree: un mistero ancora da svelare A 20 anni dalla sua scoperta,L'Uomo di Marree continua ad essere...
error: