È Morto Luc Montagnier, tra dubbi e incertezze

0

È Morto Luc Montagnier e sul web in molti gridano al complotto

È morto il virologo francese Luc Montagnier, che ha vinto il premio Nobel per la medicina per aver scoperto il virus dell’HIV. Nell’ultimo decennio Luc Montagnier aveva perso riconoscimento professionale dopo che diversi colossi avevano messo in discussione le sue posizioni scientifiche sempre meno ortodosse.

Nato nel 1932, Luc Montagnier era stato nominato capo della ricerca al Centro nazionale francese per la ricerca scientifica nel 1967 e cinque anni dopo ha diretto l’unità di oncologia virale all’Istituto Pasteur di Parigi.

In questa rinomata istituzione, all’inizio degli anni ’80, Montagnier e il suo team stavano isolando numerosi retrovirus umani, tra i quali nel 1983 hanno trovato l’HIV, la causa dell’allora poco conosciuta sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS).

Assieme al dottor Jean-Claude Chermann e alla dottoressa Françoise Barré-Sinoussi, Montaigner ha pubblicato un libro che descrive questo nuovo virus. Ha anche sviluppato un test del sangue in grado di rilevare gli anticorpi generati dall’HIV.

Nel 2008, Montaigner e la sua collega Françoise Barré-Sinoussi hanno ricevuto il premio Nobel per la medicina per la “scoperta del virus dell’immunodeficienza umana”.

Da allora, tuttavia, il prestigio di Montagnier ha cominciato a declinare quando ha preso posizioni controverse difendendo l’omeopatia e sostenendo di poter curare i bambini autistici attraverso l’uso di antibiotici.

Morto Luc Montagnier
Morto Luc Montagnier

Dall’inizio della pandemia di coronavirus, il nome di Montagnier è stato ampiamente attaccato sui social per le sue ampie critiche dovute ai vaccini covid-19.

A causa di tali affermazioni Montagnier era stato etichettato come promotore di pseudoscienza dopo che ,un articolo della rivista Science affermava espressamente: “Montagnier non sta diventando pazzo, Montaginer è già diventato pazzo”.

L’annuncio della sua Morte è stata tutt’altro che trasparente

Tutto ebbe inizio 8 febbraio. Il sito France Soir scrive «Luc Montagnier ci ha appena lasciato. Rip»,«È morto serenamente l’8 febbraio 2022 alla presenza dei suoi figli, specifica l’articolo. Solo che passano minuti, ore e giorni e nessun media francese e internazionale da la conferma. Nessun Media ne parla, ma non arrivano nemmeno smentite. Insomma, sembra essere un Giallo.

Arriva la conferma, ma solo il 10 Febbraio.

 La mancanza di notizie certe sulla vera causa della morte ha alimentato varie teorie

la conferma del decesso arriva dal quotidiano francese Liberation, che accerta la veridicità, ma nessuno ha ancora capito come, dopo diverse affermazioni e poi smentite, riguardo alla sua morte, accostata prima al covid, per poi essere smentita, e per poi passare ad un, non sappiamo ancora come sia morto.

Il dubbio

Per qualcuno è «stato ucciso perché doveva testimoniare a Norimberga 2

La suo morte improvvisa, per cause non ancora rese note, dunque, ha dato l’assist ai sostenitori della teoria del complotto mondiale. Certo, la confusione – totale e inspiegabile – attorno alla sua scomparsa non ha aiutato. Molti hanno sostenuto che lo hanno fatto fuori. Alcuni hanno asserito che sia stato ucciso con il polonio nel caffe. Altri ancora hanno affermato che la sua morte sarebbe riconducibile a un problema cardiaco.

Nonostante questo, lascia un’ampia opera di circa 350 pubblicazioni scientifiche e più di 700 brevetti.

Di Universo7p

Loading...
CopyAMP code
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

error: