Clifford Stone: presto gli E.T si mostreranno

0

Clifford Stone: presto gli E.T si mostreranno

Nel mondo della ricerca sugli UFO, il nome del sergente dell’esercito in pensione Clifford Stone è quasi una leggenda. afferma che ha servito servizio  su missioni di recupero UFO  Top Secret  dove ha avuto un contatto fisico con un ET.

L’assegnazione team NBC ufficiale serviva da copertura per tali operazioni altamente segrete e compartimenti. In un periodo di quasi 40 anni, Stone ha accumulato una delle più grandi collezioni private di documenti governativi autentici stabilendo  la dura realtà del fenomeno UFO segretata dai Governi .

Clifford Stone parla di 57 specie differenti, vengono chiamati “Heinz 57”  molte di queste specie comunicano telepaticamente e percepiscono  cosa pensiamo , hanno paura di noi, noi non siamo bravi ragazzi, ci reputano una razza pericolosa,  i militari  sono coinvolti in ufo crash forzate , alcune creature vengono catturate e tenute  prigioniere , il mio compito era quello di riuscire a comunicare con loro per ricavare informazioni sulle loro tecnologie , ma  Loro hanno una cultura, hanno una societa’,  hanno amori, hanno preferenze, possono sentire paura e dolore,ma  sono trattati come prigionieri.

Nel 1960 la Nasa ha formulato un libro che hanno chiamato Legge dello Spazio Esterno. Non era ancora il 1970 che la questione dei diritti legali di creature senzienti, non di questo mondo, venne presa in considerazione. ma questi esseri di  diritti non ne hanno,un animale da laboratorio ha più diritti di uno dei nostri visitatori, in una situazione ha persino aiutato uno di questi esseri  a fuggire.

clifford-stone e gli alieni
clifford-stone e gli alieni

Clifford Stone e le sue dichiarazioni

Qualcosa mi spingeva ad  aiutare  questa creatura  liberandola da dove si trovava, allora ci sarebbero stati dei morti. Questo non era accettabile per la creatura. Puoi sentire cio che lei sente. Questo e’ il modo migliore in cui posso spiegarlo. Sto cercando di spiegarmi senza entrare in certi dettagli…

Il mio compito come ho gia’ ripetuto molte volte era quello di riuscire a comunicare con questi esseri, se la creatura decide di comunicare telepaticamente solo con una persona gli altri non riescono a percepire  tale comunicazione quindi ho convinto la persona che chiamavo sempre “il Colonnello”, dicendo  che la creatura doveva mostrare solo a me una cosa, quindi che dovevamo restare soli io e lei.

Allora tutti gli altri se ne andarono. Solo uno dei Spec 5 rimase per aiutarmi. Gli ho detto “Dobbiamo tagliare questa recinzione qua dietro” “Possiamo finire nei guai per questo” rispose e gli dissi “Si, lo so, ecco perché ti sto chiedendo di lasciare la tenaglia” Non lo fece. Lui taglio’ i fili per me. Cosi portammo fuori la creatura.

Quando se ne accorsero, avevamo gia’ portato la creatura fuori dal perimetro. Molto seccati, tentarono di sparare alla creatura, ma ormai si trovava in una posizione fuori pericolo per poi sparire chissà dove.

A questo punto Il Colonnello mi disse che potevo essere mandato in Corte Marziale, ma che avrebbero sorvolato questa volta, ma non doveva più accadere.

Io risposi “Se si suppone che loro siano nostri ospiti..perché li trattiamo crudelmente come prigionieri? Anzi persino peggio che i prigionieri? Noi usiamo il termine visitatori.. una di queste specie proviene da un pianeta che si trova in un sistema stellare a circa 100 anni luce dalla Terra, questi visitatori  non  sono ostili, il governo invece cerca di farci credere il contrario, questi esseri non credono nell’ego, non mentono, non sono avidi. Sono più spirituali. Secondo loro dovremmo diventare più spirituali per arrivare al loro livello, al momento la nostra tecnologia non ha nulla di spirituale!

Molti non sanno che i nostri governi sono in possesso di  velivoli che  hanno la tecnologia che gli permette di rendere trasparente il metallo. Questa tecnologia esiste e credo che una parte sia già in commercio.

Il Contatto sta per avvenire. Il Dipartimento di Astrobiologia della NASA ha tenuto una conferenza nel 2000.il rapporto dell’ Istituto Brookings. Questo rapporto  è  uscito e dice “ Non sappiamo realmente quale sarebbe la reazione del mondo”. E’ un piccolo rapporto. Quante persone lo hanno letto ? Quante persone ne sanno qualcosa? Quando diciamo che possiamo accettare la realtà della visita di queste creature, in realtà quanti di noi sono davvero pronti a questo confronto faccia a faccia ? Posso dirvi  che ogni momento  è differente. Ogni momento c’e’ qualcosa nella parte posteriore della tua mente che dice “Cosa sta per accadere ?”.

Ogni volta che sentiamo che qualcosa va storto , lo riferiamo alla morte. Non  perché loro sono pericolosi, ma perché noi siamo pericolosi per noi stessi. Quindi la situazione  è : come prepari la popolazione mondiale per questo contatto definitivo, che non  è come quello inteso dagli astronomi, un contatto con segnali radio dallo Spazio profondo, ma un contatto faccia a faccia e sta per avvenire sul nostro pianeta.

A cura della Redazione Universo7p.it

Leggi anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

error: