Caso Zanfretta: Il video del 1978 con le testimonianze delle forze dell’ordine

0

Caso Zanfretta: Ecco Il Video con le testimonianze delle Forze Dell’ordine

Il caso Zanfretta ci parla della storia di un eclatante rapimento alieno. Era la notte tra mercoledì 6 e giovedì 7 dicembre 1978 la Guardia Giurata Fortunato Zanfretta dell’Istituto di vigilanza privata “Val Bisagno” di Genova, fu trovato in stato di choc ed in preda ad un indicibile terrore nei pressi della villa «Casa Nostra» di Marzano di Torriglia, un piccolo centro sulle alture del capoluogo ligure.

Quando si riprese, Zanfretta, raccontò tremando di aver visto un “essere enorme, alto circa tre metri, con la pelle ondulata, come se fosse grasso o tuta molle, comunque grigia” che subito dopo volò via “in una gigantesca luce a forma di triangolo sormontata da lucette di diverso colore”.

Sottoposto ad ipnosi, l’uomo non solo confermò la sua avventura, ma disse di essere stato trascinato sull'”astronave” da quattro esseri mostruosi che lo avrebbero minuziosamente esaminato. Un’inchiesta dei Carabinieri accertò che 52 testimoni avevano osservato un enorme disco volante luminoso volteggiare in quelle ore su Torriglia. Inoltre, sul prato dove Zanfretta fu ritrovato dai suoi colleghi, i Carabinieri scoprirono una larga traccia a forma di ferro di cavallo.

Non si è ancora spenta l’eco di quel misterioso incontro ravvicinato del terzo tipo, che dopo venti giorni l’esperienza si ripete. Questa volta i Carabinieri scoprono accanto all’auto del metronotte orme lunghe oltre 50 centimetri. È l’inizio del Caso Zanfretta.

Caso Zanfretta: Il Video Del 1978 Con Le Testimonianze Delle Forze Dell’ordine

Filmato storico con interviste del 1978 a Pier Fortunato Zanfretta , rapito per la quarta volta dagli alieni .Parlano anche :
il suo capo diretto , tenente Cassibba ed altri suoi colleghi a riguardo dei fatti appena accaduti nel dicembre del 1978 ,nei dintorni di Torriglia..
Il filmato, considerato perso per decenni, è stato di recente , casualmente, ritrovato e recuperato tra alcune videocassette destinate al macero, da chi all’epoca lo aveva girato.

Nel video, otre alli’intervista fatta a Piero Zanfretta compaiono i colleghi del corpo di vigilanza per cui lavorava,  Carabinieri e ad altri esponenti delle forze dell’ordine che hanno avuto modo di occuparsi del caso e, in particolare, di recuperare il povero Zanfretta disperso e frastornato dopo i fatidici incontri con entità sconosciute al genere umano.

Filmato storico con interviste del 1978 a Pier Fortunato Zanfretta , rapito per la quarta volta dagli alieni .Parlano anche :
il suo capo diretto , tenente Cassibba ed altri suoi colleghi a riguardo dei fatti appena accaduti nel dicembre del 1978 ,nei dintorni di Torriglia.

caso zanfretta
caso zanfretta


Il filmato, considerato perso per decenni, è stato di recente , casualmente, ritrovato e recuperato tra alcune videocassette destinate al macero, da chi all’epoca lo aveva girat0.

Nel video, otre alli’intervista fatta a Piero Zanfretta compaiono i colleghi del corpo di vigilanza per cui lavorava,  Carabinieri e ad altri esponenti delle forze dell’ordine che hanno avuto modo di occuparsi del caso e, in particolare, di recuperare il povero Zanfretta disperso e frastornato dopo i fatidici incontri con entità sconosciute al genere umano.

Zanfretta deve la sua notorietà al fatto di sostenere di avere vissuto, tra il 1978 e il 1981, undici episodi di incontro ravvicinato del terzo e quarto tipo (IR3/4) con esseri alieni di tipo rettiliano.

Zanfretta descrive questi alieni come di pelle verde e increspata, alti quasi tre metri, grandi punte sulla testa e occhi triangolari gialli; egli dichiara che proverrebbero da un pianeta morente della “terza galassia” di nome “Titania”, e avrebbero visto nella Terra uno dei possibili pianeti su cui trasferirsi in futuro. Gli alieni si chiamerebbero “Dargos”, e sarebbero del tutto pacifici.

All’epoca Zanfretta prestava servizio presso la cooperativa Istituto Val Bisagno di Genova, e i presunti incontri ravvicinati sarebbero avvenuti proprio durante i pattugliamenti che egli svolgeva per lavoro nella città e provincia.

Loading...
CopyAMP code
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

error: