Sicilia: L’Etna diventa come Marte. Un un laboratorio per testare robot

Sicilia: L’Etna diventa come Marte. Un un laboratorio per testare robot

Le pendici  dell’Etna, il vulcano più attivo d’Europa diventa meta di sperimentazione per migliorare le attrezzature robotiche per un futuro sbarco su Marte.

Sul Monte Etna, in Sicilia, da questo momento in poi  si possono incontrare degli strani oggetti a quattro ruote girovagare per il vulcano.  L’idea parte dall’Aerospace Centre tedesco, ovvero l’agenzia che gestisce il programma spaziale della Germania, che ha scelto le pendici del vulcano più attivo dell’Europa per approfondire la ricerca di ROBEX (Esplorazione robotica di ambienti estremi) con l’obiettivo di migliorare le attrezzature robotiche che saranno utilizzate nello spazio. Lo sguardo è rivolto alle missioni future:  ad esempio l’esplorazione del  pianeta rosso, Marte.

I test saranno  controllati da esperti provenienti dalla Germania, Gran Bretagna, Stati Uniti e naturalmente  anche dall’Italia.

La maggior parte dei robot trasportano componentistica e dovranno essere capaci di istallare la strumentazione in dotazione”, ha detto Boris Behncke, un vulcanologo della Vulcanologia Nazionale Istituto di Catania. Gli scienziati, però, sperano di utilizzare questi simil umanoidi per esplorare le profondità dell’Etna e trasmette dati utili sui movimenti sismici.

COPIA SNIPPET DI CODICE

Leggi anche

Loading...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: