LA NASA VUOLE TORNARE SULLA LUNA PRIMA DI ANDARE SU MARTE

LA NASA VUOLE TORNARE SULLA LUNA PRIMA DI ANDARE SU MARTE

Le priorità della NASA per il futuro dell’esplorazione dello spazio sembrano essere di nuovo cambiate, Prima di andare su Marte bisogna ritornare sulla Luna. Il vicepresidente Mike Pence infatti ha annunciato che gli Stati Uniti torneranno a mandare l’uomo sulla Luna prima di diventare la prima nazione a far atterrare gli esseri umani su Marte.

Negli anni recenti però si è aperto un dilemma: meglio tornare sulla Luna e poi andare su Marte, o puntare direttamente al Pianeta Rosso? Le opinioni divergono perché se da una parte sembra scontato che le missioni sulla Luna possano essere utili per rodare tecnologie e soluzioni utili per il successivo viaggio su Marte, dall’altra ci sono problemi di finanziamenti tali per cui la NASA non può permettersi di portare gli esseri umani su Marte e nel frattempo di mandare di nuovo gli astronauti sulla Luna.

LA NASA VUOLE TORNARE SULLA LUNA PRIMA DI ANDARE SU MARTE
LA NASA VUOLE TORNARE SULLA LUNA PRIMA DI ANDARE SU MARTE

Donald Trump  più volte ha ribadito che la funzione della NASA non può essere solo quella di fare da “agenzia di logistica per la bassa orbita terrestre”. Insomma l’uomo deve tornare a esplorare lo Spazio. Per questo servono finanziamenti, e se da una parte Trump stesso conta sul contributo delle aziende private (come SpaceX), dall’altra il Congresso deve allentare le corde della borsa.

È qui che entra in scena Mike Pence, che il 4 ottobre ha detto di aver firmato un ordine esecutivo per ripristinare il National Space Council, con lui a capo. “Il Consiglio ha tenuto la sua prima riunione dopo quasi 25 anni, e in qualità di suo presidente passa un messaggio chiaro: l’America tornerà nello Spazio”. Non solo: Pence è convinto che in effetti stabilire una base sulla Luna sia un “un obiettivo strategico vitale” da centrare prima di puntare a Marte. Un’opinione che molti esperti avevano perorato in passato, l’ex astronauta Chris Hadfield, e che finalmente sembra incontrare l’appoggio politico di cui necessita per essere realizzata.

Non perché tornare sulla Luna sia una sfida, ma perché stabilendo una base lì ( Amici lassù permettendo) si possono testare nell’ambiente spaziale tecnologie, procedure e materiali, così da limitare l’incidenza di problemi e inconvenienti una volta arrivati su Marte. La Luna è vicina, in caso di emergenza i tempi di rientro sono brevi. Non solo: spedire un materiale da provare, o un pezzo di ricambio per una riparazione, richiede meno tempo e meno soldi.

Che dire? Si ritorna per davvero sulla Luna? Per il momento 19,5 miliardi di dollari  sono stati assegnati alla NASA per garantire la stabilità  di questo ”Nuovo” progetto che deve essere messo in azione nel breve periodo di tempo.

A cura della Redazione Universo7p.it

Summary
Review Date
Reviewed Item
LA NASA VUOLE TORNARE SULLA LUNA PRIMA DI ANDARE SU MARTE
Author Rating
51star1star1star1star1star
COPIA SNIPPET DI CODICE

Leggi anche

Loading...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: