Cosa si nasconde di tanto misterioso in Antartide?

Cosa si nasconde di tanto misterioso in Antartide?

L’idea che l’Antartide senza ghiaccio fosse stato abitato da una sconosciuta civiltà avanzata al punto da aver eseguito la mappatura dell’intero pianeta, con un impressionante precisione avvalendosi di dispositivi di navigazione intelligenti, per molti è stata e rimane un’ipotesi da non sottovalutare.
Se si prende in considerazione il possibile collegamento con gli alieni e gli UFO allora questa teoria potrebbe spiegare alcuni misteri che coircondano l’Antartide che per anni hanno affascinato le menti di molte persone, tra cui Adolf Hitler.
Hitler e i nazisti erano convinti che l’Antartide con i suoi ghiacciai di 930.000 chilometri quadrati, fosse abitato da una civiltà Atlantidea.

I fautori delle potenti tecnologie sviluppate da antiche civiltà credevano di poter scoprire i luoghi in cui si riteneva nascondersi delle misteriose e devastanti armi appartenenti a un’antica civiltà . Nel 1938, durante una campagna militare, Hitler inviò una spedizione al Polo Sud insieme alla nave di ricerca Svevia (Schwabenland) – una vecchia nave da carico riammodernata con la tipica meticolosità tedesca .
Cosa si nasconde di tanto misterioso in Antartide?
Questi erano gli anni precedenti lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, ciò nonostante, Hitler ritenenne necessario condurre degli scrupolosi studi sul continente congelato, che apparentemente non aveva alcuna importanza militare.
Per anni molti autori hanno sostenuto che l’Antartide è uno dei luoghi più custoditi sulla Terra per una buona ragione,ci sono molte cose interessanti nascoste sotto i suoi ghiacci che sono tenute segrete alla società.

Nel 2012 un’immagine satellitare dell’Antartide ha mostrato una strana formazione ovale in uno dei luoghi più remoti del pianeta .A migliaia di miglia dalla società moderna, la strana struttura di  forma ovale ha sollevato numerose domande tra gli esperti.

Cosa si nasconde di tanto misterioso in Antartide?
Cosa si nasconde di tanto misterioso in Antartide?

A 400 metri di distanza, gli esperti che analizzano l’immagine si chiedono se questa ‘struttura’ possa essere o meno di Madre Natura. La forma insolita della struttura suggerisce che possa essere una formazione artificiale .

L’immagine di cui sopra è solo una delle tante cose strane che sono state trovate in Antartide e molti autori e segnalatori affermano che ci sia di più in Antartide di quanto abbiamo mai detto.

In Antartide ci sono Resti di una antica civiltà?

Un altro mistero dell’Antartide riguarda la scoperta, nei pressi del Lago Vostok, di una antica città abbandonata. L’annuncio sarebbe attribuibile a una troupe televisiva della California che dopo aver girato dei video sarebbe scomparsa dal novembre 2002.

La notizia riporta che fonti della Marina americana hanno sostenuto di avere trovato un video girato dall’équipe in una discarica abbandonata a circa 160 chilometri a ovest della stazione antartica Vostok.

Dopo il ritrovamento, un portavoce del governo americano avrebbe detto che “il governo degli Stati Uniti cercherà di bloccare la messa in onda di un video, trovato dai soccorritori della Marina in Antartide, che rivela presumibilmente che un imponente scavo archeologico, di 3 chilometri quadrati, è in corso al di sotto dei ghiacci”.

Non resta che rimanere in attesa degli eventi. Intanto si può ascoltare quello che hanno riferito ai ricercatori della National Science Foundation due ufficiali della Marina americana dopo aver visto il contenuto del nastro magnetico: “Spettacolari rovine e altre cose che non eravamo in grado di specificare”.

Un ultimo mistero continua a sussistere e questo è ben documentabile anche solamente utilizzando le mappe di Google Earth. Compaiono infatti, quasi sul bordo estremo del continente Antartico, nella parte orientale, vicino alla base italo-francese Concordia, delle inspiegabili aperture che emergono dai ghiacci nelle pareti rocciose.

Sebbene distanti tra di loro parecchi chilometri, risultano pressoché identiche e assomigliano all’ingresso di cunicoli che presumibilmente si addentrano nel sottosuolo.

Entrambe le aperture di forma semicircolare misurano all’incirca 90 metri di larghezza per 30 di altezza e sembrano sottoposte a una accurata manutenzione.

Bocche secondarie di qualche vulcano oggi inattivo? Tunnel di qualche installazione sconosciuta? Forse parte delle installazioni realizzate dai nazisti del Reich durante la loro permanenza sul continente antartico? Oppure strutture costruite dal misterioso popolo di umani e sauroidi, che invece di abbandonare l’antico Eden preferì rimanere per celebrare il ricordo di ere arcaiche?

Anche in questo caso non rimane che attendere lo sviluppo delle ricerche che studiosi indipendenti stanno conducendo in gran segreto sul continente dei ghiacci. Sempre a condizione che non esista veramente una qualche forma di cover up sulle scoperte effettuate in Antartide.

Un portavoce della società televisiva avrebbe replicato: “Questo video è di proprietà di AtlantisTV, noi l’abbiamo girato. È anche il nostro. E non appena ci sarà giustamente restituito, lo manderemo in onda. Fine della storia”.

Che cosa ne pensano quelli che vivono in Antartide

I misteri di cui si ammanta il continente antartico sembrano essere ben conosciuti da una certa parte di quanti vivono da anni nelle basi scientifiche permanenti e di quanti partecipano saltuariamente alle missioni che si susseguono anno dopo anno.

Sono voci e indiscrezioni che si rincorrono spesso senza alcuna documentazione, poiché tutti hanno un certo timore della censura che sembra imperare sul continente antartico. Ma molte volte le testimonianze fanno parte di esperienze personali, indelebili, che nessuno può nascondere o far dimenticare.

A conferma di quanto si può ipotizzare sul caso dei misteri dell’Antartico possiamo citare l’articolo apparso il 6 febbraio 2000 sulla rivista “The Antarctic Sun”, pubblicata dal governo americano nella base antartica McMurdo. L’articolo, di T. Lloyd, si rivolgeva ai fatti che stavano accadendo in Antartide e portava un titolo inequivocabile: “Continente immacolato, ma con oscuri segreti”.

Un articolo che sembra confermare gli eventi e la natura misteriosa del continente antartico attraverso la diretta testimonianza del suo autore che da anni stava raccogliendo dati che sfuggivano al secretamento da parte delle autorità che gestiscono l’accesso e la ricerca in Antartide.

Si può citare un passo di questo articolo che appare sicuramente suggestivo e emblematico se si pensa che è stato scritto proprio sul continente antartico da un diretto testimone, da interpretare con tutte le suggestioni e incertezze del caso:

In tutte le ricerche che si svolgono in questo grande continente, vi è una sospetta mancanza di attenzione a certe teorie, assolutamente straordinarie, che meritano un esame approfondito. Stiamo vivendo sulla superficie di una terra in gran parte inesplorata, ed è da tempo che abbiamo preso in considerazione solo semplici rocce, ghiacciai e pinguini.

Sto parlando dell’evidenza che è stata sollevata a più riprese, che rivela che non siamo i primi esseri viventi ad abitare questo luogo, e che la ricerca scientifica non è l’unica attività che viene svolta qui. Quando riconosceremo che ci possono essere molte più cose oltre le apparenze che abbiamo sotto gli occhi?

Come tutti sanno, il continente è pressoché completamente ricoperto dai ghiacci. Cosa si nasconda sotto quel ghiaccio, a chilometri di profondità in molti luoghi del continente, è un fattore ancora sconosciuto. La verità viene fuori, tuttavia, da poche anime coraggiose che cercano delle risposte ad alcune domande inquietanti. Esiste nel loro lavoro una forte evidenza che rivela che l’Antartide è stata abitata molto tempo fa da creature sconosciute, quando la temperatura di questo continente era molto più calda”.

C’è una evidente censura sugli eventi e sui ritrovamenti che vengono fatti in Antartide. Un giorno, forse, si potrà conoscere la vera storia di questo continente, considerato dalla Chiesa e dalle Società Iniziatiche medievali, e oggi ancora dalle tradizioni native di tutti i continenti, come la terra dell’antico Eden.

Una antica terra imperitura che è rimasta nel ricordo ancestrale delle genti, in cui l’umanità conviveva con creature sauroidi, oggi ricordate anche dalla Bibbia e conosciute fantasiosamente come “rettiliani”, da cui ricevette il dono della conoscenza.

L’accesso al suolo dell’Antartide non è facile ed è regolamentato da una Authority che con il pretesto di salvaguardare l’ambiente dalle intemperanze del turismo selvaggio impone rigidi controlli sulle persone e paradossalmente anche sul materiale documentativo.

Per ora non possiamo far altro che vagliare le varie testimonianze che ci giungono dal continente dei ghiacci perenni per ricostruire poco alla volta, senza censure che possano impedirlo, il puzzle della vera storia dell’umanità.

Summary
Review Date
Reviewed Item
Cosa si nasconde di tanto misterioso in Antartide?
Author Rating
51star1star1star1star1star
COPIA SNIPPET DI CODICE

Leggi anche

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: