Brasile sotto shock piu’ di 170mila sfollati causa Mondiale di calcio

RIO DE JANEIRO, 7 MAR – Tra le conseguenze piu’ drammatiche e meno evidenti nei dati che accompagnano i preparativi per i Mondiali di calcio di Brasile 2014 c’e’ la rimozione forzata di migliaia di residenti in comunita’ povere situate in prossimita’ dei cantieri della Coppa. Una rete di attivisti impegnata nelle 12 citta’ sede di partite ha calcolato che alla fine 170mila persone saranno sfollate dalle loro case per consentire l’accelerazione dei lavori per il 2014 ed anche per le Olimpiadi di Rio 2016.

dove rimane il buon senso? in che Mondo viviamo? uno stupido mondiale di calcio vale piu’ di un essere umano? Milioni sono stati spesi, mentre da quelle parti la gente non sa come sopravvivere. e permettetemi di scriverlo, VERGOGNA!!!

redazione Universo7p

24 comments

  • Cara Luisa,
    un bel messaggio, finchè non hai detto “impieghiamo il tempo a pregare per i più deboli”.
    Pregare per qualcuno non ha mai aiutato nessuno, salvo per ipocritamente ripulire la coscienza di chi prega.
    Invece di impiegare il tempo pregando, rimbocchiamoci le maniche e aiutiamo in maniera diretta. Saremo molto più utili in questo modo.

    • Pregare è fondamentale, rimboccarsi le maniche fare il Barabba di turno. Il mio e quello di Luisa è l’invito di chi crede in Gesù Cristo capace di cambiare il cuore dell’uomo. Qui non si tratta di rimboccarsi le maniche ma di chiedere aiuto allo Spirito Santo perché cambi l’uomo nel profondo

      • No, amico, leggendo i tuoi testi sacri, troverai che il tuo caro Gesù di certo non predicava la passività. Che poi tu voglia condividere con chi la pensa come te dei momento di riflessione o protesta sotto forma di preghiera, ben venga, ma il cambiamento non lo si fa passivamente.

        La preghiera come baratto con Dio, quello è da Barabba.

  • è davvero disgustoso……non è possibile che per 22 imbecilli che corrono dietro ad un pallone debbano rimetterci tante persone…..siamo davvero alla follia pura…..io non guarderò i mondiali! Neppure mezza partita e non mi importerà nulla di chi vince o perde…alla fine comunque siamo tutti dei perdenti di fronte a questo scempio!…E’ la squadra umana che ne esce perdente …a tutti gli effetti!….

    • Caro wigman, innocenti ,tu non sei solo carne e ossa ,ce anque della energia su di te ,come il cibo alimenta il tuo corpo ,la preghiera alimenta tua energia …

  • Il fatto è che all’ italiano medio pallonaro frega meno di zero . Poi ci saranno quelli che protesteranno dando fiato inutile alla bocca e da buon ipocriti , guarderanno lo stesso le partite . Mi ricordo un fatto simile , tipo gli europei e la strage dei cani randagi. ..

  • ma cosa stà succedendo? ma si sono impazziti? follia allo stato puro… ma chi è la BESTIA che ha dato quest ordine? di calcio non me ne può fregare di meno, mai guardato, è uno scempio… altro che sodoma e gomorra, non c è niente di umano, io poliziotto mi sarei rifiutato come fate a mettere la testa sul cuscino la sera, sembra un film dell orrore razza di psicopatici, esaminate la vostra condotta, forse come dice DIO non vi è alcun giusto nemmeno uno, ma a questi livelli penso che di umano non ci sia niente….

    • se fosse successo in italia ti darei sicuramente ragione, ma credo che quei poliziotti dormano abbastanza tranquilli, è ovvio che in brasile la mentalità verso certa gente sia diversa che quà, dove comunque sfolliamo i campi rom a volte, e non credo che molti ne siano infelici…

  • E inutile invitare a non guardare le partite tanto la maggior parte lo farà, non comprare i prodotti pubblicizzati tanto ci sarà chi lo farà….bisogna invece cercare di svegliare le coscienze dei giocatori….sempre che ne abbiano una…..ma io voglio credere di si …. di utlizzare i loro guadagni di poche ore di sudore per aiutare la gente che ne ha bisogno del paese che li ospita e accontentarsi del solo guadagno della gloria e della gioia di aver giocato e vinto ma soprattutto della gioia diaver dato aiuto e gioia ad altri loro simili meno fortunati, tanto in poco tempo recupereranno i guadagni persi perché purtroppo il calcio è questo……non gioia di vincere per il fatto di vincere ma per guadagnare di più per comperare la casa più bella, la macchina più potente ……
    Spero che qualcuno possa leggere questo mio pensiro, pensarci e scuoterecle loro coscienze

    • GRAZIA, condivido pienamente quello che hai scritto……..Sarebbe una cosa bellissima se solo i calciatori dessero i loro faraonici guadagni a quelle popolazioni poverissime ed ora anche sfollate per delle partitelle……….che fanno girare miliardi di soldi e benessere in chi gia’ vive negli agi!!!!!!!!!!!!!!
      E’ UNA VERGOGNA !!!!!!!!!!!!!!!!

  • Non è un problema di Gesù ne dello spirito santo se l’uomo ha ridotto il mondo una merda!! Quindi se stai ancora ad aspettare che Dio faccia qualcosa stai fregata! Gli unici che possono fare qlcs x cambiare lo schifo di mondo che abbiamo è anvora l’uomo mia cara!

  • Luisa, non sono d’accordo con te …………..solo pregare NON BASTA!!!!!!!!BISOGNA ANCHE AGIRE, RIMBOCCARSI LE MANICHE!!!!!!
    E’ un po’ come vedere una persona per strada affamata o gravemente bisognosa di aiuto, di un medico, di un’ambulanza che la porti al piu’ vicino ospedale……Tu cosa faresti…..pregheresti piuttosto che chiamare soccorsi per quella persona ……????????……mentre tu preghi magari la persona muore…….perche’ non hai fatto nulla per soccorrerla!!!!!!!!! E’ ASSURDO!!!!!!
    Premetto che non sono atea, frequento poco la Chiesa……forse per pigrizia piu’ che altro………MA NON HO MAI GIRATO LE SPALLE A CHI VEDEVO IN DIFFICOLTA’, DI QUALSIASI TIPO, HO AIUTATO PRIMA ANCORA CHE MI VENISSE CHIESTO!!!!!! HO AIUTATA DISINTERESSATAMENTE, NON PER SOLDI, NON PER FARMI NOTARE E NEMMENO PER SENTIRMI RINGRAZIARE !!!!!!!!! Se vedo una persona in difficolta’………io ci sono…..anche se la maggior parte delle volte poi quelle stesse persone non si sono curate di me quando ho avuto malattie o grandi lutti…….NON IMPORTA, NON RINNEGO NULLA DI QUELLO CHE HO FATTO E CONTINUERO’ AD AIUTARE, NEL MIO PICCOLO…..
    Ho pero’ RIPETUTAMANTE constatato nelle persone che assiduamente frequentano la Chiesa, partecipando anche attivamente ai vari gruppi parrocchiali………….che fanno gruppo a se’……..mentre non si rendono conto che la loro testimonianza di Fede (aiuto pratico, una parola di conforto….) potrebbe essere utile addiritura a chi e’ proprio vicino a loro. Magari al vicino della porta accanto……….che sta soffrendo in solitudine, ha problemi di salute, ha vissuto per anni solo per assistere i propri genitori gravemente ammalati……. Dimmi cosa pensi di tutto cio’…..!!
    E’ assurdo, lo so………….ma e’ purtroppo la realta’……

  • io invece prego per coloro che osano mettere le mani sulla povera gente che viene cacciata dalle loro dimore…. perchè il rimorso o la ritorsione è sempre giovane…. male non fare e paura non avere, e di quella paura arriverà il suo tempo.

  • Scusate,ma con quello che stiamo vedendo vi sembra il caso di dibattere su pregare o attivarsi diversamente.INDIGNAZIONE e la cosa che ci unisce,non separiamoci subito dopo per i metodi o reazioni che ognuno sceglie in base alla propria coscienza o caratteri.INDIGNAZIONE e ognuno lotti come può e come crede.

  • Pregare…apparte che quello che succede in Brasile non è niente in confronto a quel che succede a Gaza,Afghanistan,in Korea e quante altre potrei menzionarle,Luisa cara,con le preghiere non li aiuti e di certo a loro che sono in quella situazione non gliene può fregar di meno se preghi per loro…lo spirito santo…ma fatemi il favore,non le scrivete queste “favole d’altri tempi”,l’aiuto si da porgendo la mano a chi ne a bisogno,e poi,la chiesa in tutto questo cosa fa?prega?mah…

  • AMICI VICINI E LONTANI,BUON GIORNO. HO RUBATO QUESTA FRASE NOTA A CHI HA PIÚ DI 50/60 ANNI.
    SONO ITALIANO E VIVO IN BRASILE DA PARECCHI ANNI..QUELLO CHE É STATO DETTO SINO A QUÍ,É LA PURA VERITÁ..NELLA CITTA DOVE VIVO FORTUNATAMENTE NON SI VIVE DIRETTAMENTE QUESTO PROBLEMA MA LA TELEVISIONE DÁ QUESTE NOTIZIE TUTTI I GIORNI.É UNA COSA SPAVENTOSA CIÓ CHE SUCCEDE DA QUESTE PARTI…SOLO PER ARRIVARE ALLA COPPA SONO STATE FATTE TANTISSIME INGIUSTIZIE CON LA GENTE CHE COME SEMPRE É LA MENO ABBIENTE..É TUTTO IL SISTEMA CHE NON FUNZIONA CHE COMINCIANDO DAL GOVERNO CHE CON LA (BOLSA FAMILIA) borsa familia,HA FATTO SÍ CHE IL POPOLO PER AVERLA HA VOTATO IN CHI GLIELA DÁ,SENZA CAPIRE CHE É LA FORMA SIBILLINA DE COMPRARE VOTI.É SEMPTRE IL RICCO CHE COMANDA SOPRATUTTO IN QUESTO PAESE,CHE SAREBBE MERAVIGLIOSO SENZA I POLITICI CORROTTI CHE SONO DIVENTATI MILIONARI NEL BREVE SPAZIO DI POCHI ANNI.

  • Io sono italiano ed abito nel Venezuela. Questa è soltanto una piccola mostra della ipocrisia della sinistra Latinoamericana: dalla Cristina fino Fidel, contando Chavez e Lula. Dicono che sono i governi dei poveri, che il popolo è quello che comanda, mentre rubano e portano alla rovina i paesi, sottomettendo e maltrattando i rispettivi popoli. Disgraziatamente tutto questo succede sotto il silenzio complice del resto del mondo, includendo paesi come l’ Italia che se ne frega di quello che sta succedendo qua, anche se c’è un importante quantità di connazionali soffrendo questa disgrazia.

  • figli miei…
    ci vuole pazienza, tanta pazienza.
    ovunque nel mondo ci sono ingiustizie e soprusi, scandalizzarsi per quello che succede in brasile e non vedere quello che succede in italia (e un po’ ovunque nel mondo) è da ipocriti.
    dee, hai affermato che “Non è un problema di Gesù né dello spirito santo se l’uomo ha ridotto il mondo una merda!”
    beh, non hai torto, casomai sono colpe da imputare alla chiesa, ideatrice dello stile di vita moderno.
    perdonerete il mio cinismo, ma le proposte che ho letto per migliorare la situazione sono buffe.
    la strada, tracciata da tutti i saggi del presente e passato è unica, per citare falcone, occorre l’ordinario impegno di TUTTI.
    in pratica, utopia.
    per quanto convinto che sia del tutto inutile e fine a sé tesso, ho deciso di adottare questo metodo e cercare di farlo comprendere ai miei figli, poi, non posso sentirmi il condottiero dell’umanità e tanto meno addossarmi le responsabilità altrui.
    ma la coscienza non mi tormenta…

Lascia un commento